Next Step | DDMP

Distributed Design Market Platform – DDMP è un progetto finanziato dal Programma Creative Europe con l’obiettivo di implementare la rete globale dei Fab Lab, promuovendo e migliorando la connessione tra maker e designer con il mercato europeo. Negli ultimi anni, parallelamente alla crescita del Movimento Maker e dei Fab lab sono nate piattaforme come Fablabs.io – sviluppata da Fab City Research Lab dell’Institute for Advanced Architecture della Catalogna – dove vengono mappati i Fab Lab, dove avviene condivisione di conoscenza, dove si sviluppano progetti e dove la comunità dei makers discute questi argomenti. A partire da questa iniziativa, il programma Creative Europe costituisce un’opportunità per consolidare questo network, concentrandosi sulla costruzione di una Distributed Design Market Platform per maker e designer, estesa a tutta l’Europa.

 

YEAR 2| Next Steps

NEXT STEPS è un’iniziativa sperimentale che stimola designer, maker e pazienti a collaborare per co-progettare e prototipare ausili per la deambulazione (walking aids) trasformandoli così in prodotti open source da distribuire su piattaforme digitali e materializzare in laboratori come i Fab Lab.

Già oggi, alcune tipologie di prodotti come gli ausili e le protesi possono essere progettate usando conoscenze, software e hardware open source per essere poi materializzati nei Fab Lab combinando competenze dei maker e tecnologie per la fabbricazione digitale.

Partendo dalla logica del progetto DDMP, la sfida di NEXT STEPS diventa così quella di dimostrare come designer, maker e pazienti – con il supporto delle loro associazioni, dei caregiver e di specialisti in ambito healthcare – possano concretamente co-progettare, produrre e distribuire nuovi modelli di stampelle open source con un reale potenziale di mercato.

NEXT STEPS è un’iniziativa che si sviluppa grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Glicogenosi AIG*, che rappresenta le persone affette da Glicogenosi, una malattia metabolica rara e degenerativa che costringe progressivamente le persone in una condizione di infermità. All’interno di NEXT STEPS, AIG si occuperà di coinvolgere un gruppo pazienti nella definizione nella fase di co-design e prototipazione dei walking aids. Attraverso NEXT STEPS, i pazienti AIG faranno un’esperienza di patient innovation.

 

Il progetto NEXT STEPS, si avvarrà del supporto informativo e dell’esperienza di pazienti e caregiver innovatori che hanno progettato e realizzato ausili e di specialisti in ambito medico e scientifico.

 

  • Fabio Gorrasi, caregiver innovatore, ha co-progettato e realizzato un tutore per la piccola figlia affetta da SMA (Spinal Muscular Atrophy).

 

  • Antonella Ferrari, attrice e presentatrice. E’ affetta da sclerosi multipla ed è una paziente innovatrice impegnata nello sviluppo di una collezione di stampelle da lei progettate. E’ madrina dell’Associazione Sclerosi Multipla e, per il suo coraggio nell’affrontare la malattia, è stata insignita nel 2013 del titolo di Cavaliere della Repubbllica Italiana. La sua esperienza costituisce un punto di riferimento nello sviluppo dei progetti e uno stimolo per gli altri pazienti coinvolti.

 

  • Sanofi Genzyme, è l’azienda speciale di Sanofi che si occupa di malattie rare e da tempo ha attivato un’attività di corporate social responsability centrata sulla relazione tra patient innovation e mondo del making.  In particolare, è attiva dal 2016 con il contest MakeToCare (www.maketocare.it), un evento di riferimento della European Maker Faire di Roma interamente dedicato a promuovere e supportare l’azione degli innovatori indipendenti e dei makers nello sviluppo di soluzioni per la cura. All’interno di NEXT STEPS, Sanofi supporterà Polifactory e AIG nello sviluppo dei progetti fornendo un supporto medico-scientifico con propri specialisti e nella loro promozione all’interno delle comunità di innovatori dal basso all’interno di eventi come la MakerFaire e presso altre associazioni pazienti.


NEXT STEPS: COME FUNZIONA

NEXT STEPS si sviluppa in tre fasi:

  • Fase “Challenge” (marzo – maggio 2019). Il punto di partenza è una call to action pensata per stimolare la partecipazione di un gruppo di pazienti AIG a cui seguirà il co-design delle soluzioni insieme a un team di designer e maker del Politecnico di Milano. Al termine della fase di Challenge le idee progettuali degli ausili saranno presentate e condivise con l’associazione AIG, all’interno di uno o più eventi dedicati. A questa fase e alle successive potranno partecipare anche pazienti innovatori come Antonella Ferrari o caregiver innovatori come Fabio Gorrasi.

 

  • Fase “Makers in Residence” (maggio – settembre 2019) dove i pazienti supporteranno i designer e maker nella fase di sviluppo e prototipazione degli ausili open source che avverrà con il supporto tecnico-scientifico di Polifactory e medico-scientifico di Sanofi Genzyme.

 

  • Fase “Promozione delle idee” (settembre – ottobre 2019) dove i progetti degli ausili open source saranno promossi sulla Distributed Design Market Platform (distributeddesign.eu) e presentati all’interno di uno o più eventi dedicati al design, al mondo dei maker o all’ambito dell’healthcare.

 

PERCHÈ PARTECIPARE A NEXT STEPS?

NEXT STEPS NON offre premi in denaro e NON eroga contributi ai designer, maker e pazienti innovatori che partecipano al progetto, ma sostiene la realizzazione di progetti innovativi-dimostrativi dedicati allo sviluppo di soluzioni open source per l’healthcare.
Le idee progettuali selezionate durante la fase di challenge consentiranno ai team di progetto che le hanno proposte di:

  • realizzare un primo prototipo dell’idea progettuale, tramite il supporto del Politecnico di Milano – Polifactory che metterà a disposizione personale qualificato, spazi, attrezzature e materiali;
  • promuovere dei progetti sulla Distributed Design Market Platform (distributeddesign.eu) e in eventi dedicati al design, al making, all’healthcare.

 

NEXT STEPS: LE SOLUZIONI CHE VOGLIAMO SVILUPPARE

NEXT STEPS ha l’obiettivo di elaborare e sviluppare sfide e idee progettuali focalizzate sul co-design di nuovi modelli di walking aid.
Ma cosa intendiamo esattamente per walking aid?

Pensiamo ad esempio a un oggetto “icona” come la stampella, che è allo stesso tempo un prodotto industriale e un oggetto tecnico utilizzato quotidianamente da migliaia persone che hanno problemi di mobilità temporanei o permanenti. Ma i walking aid possono essere tanto altro: prodotti che combinano caratteristiche estetiche e funzionali per stimolare, facilitare o supportare la deambulazione, rendendo così le persone più autonome ma facendole anche sentire a loro agio nell’uso quotidiano di questi strumenti. Tutto questo tenendo conto delle specificità di una patologia rara e degenerativa come la Glicogenosi di Tipo II, che colpisce a livello neuromuscolare persone di tutte le età.

La sfida di NEXT STEPS è quella di pensare a nuovi concetti di ausili che possono essere sviluppati tenendo conto dell’uso di tecnologie abilitanti come la stampa 3D e delle possibilità di personalizzazione che offre: dalla struttura alle geometrie, dai componenti alle finiture superficiali o i pattern grafici. Come anche pensare agli ausili in chiave multifunzionale.

 

VALUTAZIONE E SELEZIONE DELLE IDEE

NEXT STEPS NON è una design competition, ma è un progetto che prova a mettere in connessione due mondi: quello del design e dei modelli di produzione aperta e distribuita e il mondo della user innovation.

La fase di challenge vedrà un gruppo di utenti-pazienti definire i bisogni, generare le idee e sviluppare i prototipi insieme a un gruppo di designer e maker. Questo processo serve per sperimentare un modello di distributed design market in cui gli utenti-pazienti sono i proponenti di soluzioni personali e tailor-made che diventano poi accessibili e realizzabili da parte di tutti coloro che hanno le stesse necessità.

 

“MAKERS IN RESIDENCE” E PROTOTIPAZIONE DEI PROGETTI

I team di progetto contando sul supporto tecnico-scientifico di Polifactory potranno:

  • realizzare materialmente il prototipo con il supporto del Fab Lab;
  • creare la documentazione digitale del progetto;
  • supportare la promozione del progetto su distributeddesign.eu;
  • documentare le fasi di prototipazione con foto e video;
  • partecipare a eventi di presentazione dell’iniziativa DDMP.

 

PROMOZIONE DEI PROGETTI

Polifactory, all’interno di Distributed Design Market Platform organizzerà nel mese di ottobre un evento finale dedicato alla presentazione dei progetti. Polifactory supporterà inoltre la promozione dei progetti e dei progettisti sulla Distributed Design Market Platform, attraverso i propri canali di comunicazione e social e dentro iniziative dedicate al design e ai maker.


PROPRIETA’ INTELLETTUALE

Tutti i progetti sviluppati nell’ambito di NEXT STEPS dovranno essere disponibili in modalità open source secondo la licenza Creative Common (cc-by e cc-by-sa) e pubblicati sulla Distributed Design Market Platform (distributeddesign.eu) con la relativa documentazione.

Periodo

2018-2020

Coordinamento

Iaac, The Institute for Advanced Architecture of Catalonia

Collaborazione

AIG - Associazione Italiana Glicogenesi
Sanofi Genzyme

Parole Chiave

City Making

Distributed Production

Hands-on Experimentation

Research